Making archaeology as a movie – March 2014 Playlist

Marzo si è concluso e devo dire che è stato piuttosto avaro in termini di uscite interessanti. Per la consueta playlist, ho selezionato questi tre video.

7 marzo. Un nuovo trailer per un video su uno scavo che uscirà prossimamente. Si tratta di una nostra vecchia conoscenza, quell’Apolline Project che avevamo già avuto l’occasione di incontrare per il video “Archaeology from above” lo scorso settembre. Lo scavo riguarda una villa romana e le sue terme, presso Pollena Trocchia, sul versante settentrionale del Vesuvio. Per quanto riguarda il trailer, si sono scelte una musica e una grafica di grande impatto, che richiamano da vicino quelle dei film di Indiana Jones. Si oppongono ad una deriva verso la banalità le immagini di un’archeologa che spiega, le riprese dall’alto dello scavo al lavoro e ricostruzioni 3D; tutto ciò fa trasparire che i contenuti saranno scientifici e anche il titolo “Vesuvius beyond Pompeii” riesce a generare interesse senza andare troppo oltre. Questa evidente contrapposizione tra grafica/musica e immagini mi sembra interessante, aspettiamo di vedere se nel video vero e proprio sarà riproposta o se sarà limitata al trailer.

21 marzo. Il secondo video di questa playlist si intitola “Ritrovamento dei caduti della I guerra mondiale sul Menderle” ed è stato realizzato dalla cooperativa archeologica SAP. Mi sembra un’ottima cosa che anche le cooperative comincino a produrre filmati divulgativi, anche nella forma di documentario. In questo caso il video prende spunto dallo scavo ed è strutturato in modo semplice ma efficace, con due personaggi che si alternano sullo schermo; un archeologo e uno storico militare raccontano il ritrovamento dei caduti attraverso l’indagine sul campo. Si dà un quadro generale del contesto della battaglia e poi si va a specificare come lo scavo archeologico ha aiutato ad integrare la storia raccontata dai diari.

29 marzo. L’ultimo video di marzo che vi propongo è “The Bones the Nazis Hid“, realizzato per lo Smithsonian Channel. I 3 minuti di filmato mostrano uno scavo in un contesto insolito e nuovo. Siamo a Treblinka, uno dei campi di sterminio di Hitler, dove tra il 1942 e 1943 circa 900000 ebrei trovarono la morte. Quest’indagine ha l’obiettivo di ritrovare le tracce del campo e delle sue vittime e l’aspetto che mi sembra più interessante sta nel fatto che venga mostrato come l’archeologia sia un metodo d’indagine valido per far luce anche su situazioni così vicine a noi nel tempo. Al contrario viene reso in modo molto semplicistico il processo d’interpretazione: il video dura 3 minuti ma arrivare ad una interpretazione certa con un piccolo saggio scavato forse è eccessivo.

Al prossimo video!

Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: